Produzione barbatelle innestate e piante da frutto

Uva del Tundè

Uva del Tundè

L’Uva del Tundè è un vitigno autoctono del ravennate riscoperto agli inizi degli anni 2000 interessante sia dal punto di vista agronomico sia da quello enologico, attualmente ammesso in quattro IGT. Vitigno rustico, predilige forme di allevamento quali capovolto, doppio capovolto, pergoletta, guyot e, in genere, tutti quei sistemi di potatura (anche meccanizzati) che prevedono il rinnovo della produzione e vegetazione sui tralci di un anno.

L’Uva del Tundè fornisce vini molto interessanti per gli aspetti visivi e olfattivi, discreti al gusto, ad alta gradazione alcolica (dai 12 gradi alcolici in su, anche in terreni di pianura).

Per vedere la descrizione ampelografica dell’Uva del Tundè visita la scheda sul Registro Nazionale delle Varietà di Vite